L’escursionista croato Grga Brkić si stava arrampicando lungo la vetta più alta della catena montuosa del Velebit, a 1800 metri sopra la costa adriatica della Croazia. Il trekker è accidentalmente caduto per 45 metri lungo il pendio innevato. Nell’incidente, avvenuto il 4 Gennaio 2022, l’uomo si è fratturato gamba e caviglia. Fortunatamente altri escursionisti hanno allertato immediatamente i soccorsi, che hanno impiegato ben 13 ore per raggiungere il malcapitato, in quanto il crepaccio era particolarmente difficile da raggiungere. A quelle temperature l’escursionista non sarebbe mai potuto sopravvivere per un arco di tempo così lungo. North, il suo fedele amico alaskan malamute di 8 mesi è riuscito a raggiungerlo subito e lo ha mantenuto al caldo grazie al suo pelo fino a che il suo padrone non è stato portato in salvo. Josip Brozičević, capo del  soccorso alpino di Gospić, ha commentato così l’incidente:

“L’amicizia e l’amore tra uomo e cane non hanno confini. Il cane si è accovacciato intorno a lui e lo ha riscaldato. Questo cagnolino è un vero miracolo”.

Di TgCani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *