Un auto è stata fermata al casello autostradale di Marcianise dalla Guardia di Finanza di Aversa (Caserta). Nel bagagliaio sono stati rinvenuti ben 39 cuccioli di pochissime settimane, appartenenti alle razze tra le più richieste: barboncini, bulldog francesi, yorkshire, maltesi e spitz. I piccoli erano stipati nel bagagliaio dell’auto, ammassati in tre piccole gabbie per polli, sporche e con ferri sporgenti e arrugginiti che esponevano i cani a un grave pericolo per la loro salute. L’uomo alla guida ha confessato di aver prelevato i cuccioli in una località friulana da una persona dell’Est Europa, contattato precedentemente tramite web, allo scopo di rivenderli abusivamente per un ricavato di circa 100 mila euro. I cuccioli, dopo essere stati sottoposti alle cure del personale veterinario dell’Asl di Aversa, sono stati temporaneamente affidati ai volontari. Sono attualmente in corso ulteriori indagini per individuare ulteriori responsabili di questa illecita rete di vendita. L’uomo che li trasportava dovrà rispondere all’accusa di traffico illecito e maltrattamento di animali.

Di TgCani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *